La Fondazione Pisa » News » Rocca di Ripafratta: al via uno studio di fattibilitą preliminare per una riqualificazione funzionale della struttura

Rocca di Ripafratta: al via uno studio di fattibilitą preliminare per una riqualificazione funzionale della struttura

4 novembre 2015

Rocca di Ripafratta: al via uno studio di fattibilitą preliminare per una riqualificazione funzionale della struttura

Oggi la conferenza stampa per presentare l'iniziativa

Come è noto la Rocca di Ripafratta, testimonianza di architettura medioevale difensiva risalente al XII secolo, appare oggi in situazione di forte degrado sotto il profilo della conservazione delle strutture che spinge a considerare ipotesi di recupero e di riqualificazione, non trascurando anche prospettive di funzionalizzazione.

Già negli anni scorsi erano state esaminate ipotesi di intervento che sono però rimaste senza seguito a causa di talune criticità operative presenti nello specifico periodo.

Oggi, il Comune di San Giuliano Terme e le locali associazioni culturali, in particolare l’associazione Salviamo la Rocca, ripropongono all’attenzione generale la situazione della Rocca stessa e le relative esigenze di recupero.

In questa prospettiva è stata coinvolta la Fondazione Pisa per valutare la sua disponibilità a sostenere un progetto finalizzato a riqualificare la Rocca, ponendola anche in condizioni di ospitare iniziative capaci di generare valore nell’interesse del territorio.

La Fondazione Pisa, recependo la sollecitazione del Comune di San Giuliano Terme, ha convenuto con lo stesso di dare corso ad una fase preliminare di studio e di approfondimento circa le possibilità di utilizzo permanente e sostenibile della Rocca a regime, una volta restaurata nei limiti e nel rispetto delle condizioni di procedibilità tecnica e normativa del momento.

Fase preliminare che appare di assoluta necessità tenuto conto che l’acquisizione della Rocca, la progettazione tecnica e le operazioni di restauro e di riqualificazione possono impegnare risorse significative per un complesso intervento a carattere pluriennale.

A tal fine, la Fondazione Pisa ha inteso affidare, con la condivisione del Comune e dell’associazione Salviamo la Rocca, la realizzazione di tale preliminare approfondimento al Centro di Ricerca ASK della Bocconi, quale istituto specializzato nel condurre studi di fattibilità socio – economico – culturale per iniziative quali quella di nostro attuale interesse.

I risultati dello studio saranno disponibili entro la metà del prossimo anno ed essi costituiranno adeguata base conoscitiva, particolarmente focalizzata sul sostenibile impiego sociale sostenibile della Rocca, da cui trarre indicazioni per l’assunzione di ogni ulteriore eventuale determinazione.