La Fondazione Pisa » Progetti finanziati

Progetti finanziati

Arte, attività e beni culturali - Beni culturali

Seleziona un anno:

Arte, attività e beni culturali - Beni culturali - Progetti finanziati nell'anno 2018


Riqualificazione degli spazi verdi e ripristino di servizi ecosistemici della Certosa monumentale di Calci

  • Beneficiario: Museo di Storia Naturale e del Territorio
  • Importo: € 150.000,00

L’intervento si inserisce nell'ambito delle numerose iniziative volte al restauro, alla conservazione e alla valorizzazione e fruibilità del complesso monumentale della Certosa ed è in linea con il programma pluriennale di incremento delle collezioni e di aumento dei percorsi espositivi del Museo. Il progetto, in particolare, riguarda gli spazi esterni della Certosa, caratterizzati da un impianto architettonico e vegetale la cui distribuzione riflette la suddivisione dei ruoli all'interno della comunità monastica, per contribuire alla conoscenza di tutti gli aspetti storico-culturali della vita certosina. 

Chiesa di San Paolo a Ripa d’Arno

  • Beneficiario: Parrocchia di San Paolo a Ripa d'Arno
  • Importo: 100.000,00

Dal 2012 ad oggi, sette anni di studio e di lavori e quasi tre milioni di euro di spesa per gli interventi strutturali e architettonici, hanno restituito l'importante chiesa medievale alla città. La Fondazione Pisa, che aveva già stanziato € 750.000,00 per contribuire a questo importante recupero, ha reso disponibile nel 2018 un ulteriore contributo di € 100.000,00 per consentire il completamento dell’intervento di consolidamento e di restauro. La Chiesa ha riaperto al culto nel marzo 2019.

Digitalizzazione dell’Erbario

  • Beneficiario: Sistema Museale di Ateneo Università di Pisa
  • Importo: € 60.000,00

Digitalizzazione dei circa 30mila esemplari, appartenenti ad una più ampia collezione di 300mila campioni, raccolti sin dalla fine del Settecento nell'Erbario dell'Università di Pisa per favorire e garantire la conservazione di un essenziale strumento di ricerca nell'ambito della botanica. 

Il restauro di due dipinti seicenteschi degli altari laterali di Santa Caterina d’Alessandria

  • Beneficiario: Parrocchia Santa Caterina d'Alessandria a Pisa
  • Importo: € 54.508,54

L’intervento nasce come continuazione del percorso di recupero delle opere della Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria iniziato nel 2016. I dipinti oggetto di intervento sono 'S. Vincenzo Ferrer predica alle genti’ di Pietro Dandini (1670) e 'S. Raimondo resuscita un morto' di Pierfrancesco Varchesi (1668-1674). La chiesa è aperta al culto per cui fedeli, studiosi, appassionati e turisti potranno ammirare i dipinti una volta restaurati.

Il Museo di Anatomia Patologica: restauro e catalogazione reperti – Fase II

  • Beneficiario: Dipartimento di Ricerca Traslazionale e delle Nuove Tecnologie in Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Pisa
  • Importo: € 45.000,00

Il Museo di Anatomia Patologica dell’Università di Pisa, sorto intorno al 1870, accoglie un’importante collezione di reperti umani e animali patologici di grande pregio scientifico, alcuni dei quali risalenti all’epoca granducale. Nel 2016 la Fondazione aveva contribuito ad un primo progetto di restauro e catalogazione dei reperti più significativi del Museo di Anatomia Patologica al fine di creare una esposizione in appositi spazi all’interno di una palazzina dell’Orto Botanico. Visto il successo ottenuto dalla prima fase, l'ente ha avviato una seconda fase per continuare l'intervento di restauro e catalogazione sia di altri preparati in umido sia di nuovi preparati secchi, rimuovendo muffe e polveri.

Intervento di consolidamento abside della chiesa di San Giovanni Evangelista in Limiti

  • Beneficiario: Parrocchia di San Giovanni Evangelista in Limiti
  • Importo: € 38.401,63

Recupero delle pareti dell'abside della chiesa di San Giovanni Evangelista in Limiti, al fine di eliminare il quadro fessurativo che ha causato danni alle strutture murarie di elevazione, sia parietali che di copertura.

Restauro dell’organo storico realizzato da Nicomede Agati nel 1873

  • Beneficiario: Parrocchia di San Sisto al Pino
  • Importo: € 23.332,50

L’intervento di restauro dell’organo storico, realizzato da Nicomede Agati nel 1873 e ospitato nella chiesa di San Sisto al Pino, rientra in un progetto di intervento diocesano più ampio destinato al recupero di opere per la conservazione e la promozione della conoscenza dei beni culturali ecclesiastici di interesse storico-artistico. 

Arte in Arcivescovado: restauro del dipinto ‘Madonna col Bambino e Santi’

  • Beneficiario: Arcidiocesi di Pisa
  • Importo: € 15.546,80

L’opera, che reca un’iscrizione con l’indicazione della data 1516 in stile pisano, è identificata come una tavola proveniente dalla chiesa del S. Sepolcro di Pisa e trasferita nel Palazzo dell’Arcivescovado di Pisa in seguito ai restauri dell’edificio a metà dell’Ottocento. Per richiamare l'attenzione di turisti, appassionati e studiosi sul patrimonio artistico di interesse religioso ivi conservato, il palazzo arcivescovile verrà aperto al pubblico.

Riqualificazione del Teatro “G. Rossini” di Pontasserchio

  • Beneficiario: Comune di San Giuliano Terme
  • Importo: € 12.444,00

Progetto di riqualificazione dello storico teatro “G. Rossini” di Pontasserchio, recentemente recuperato e riaperto al pubblico.

Restauro dell’organo realizzato di Nicomede Agati nel 1850

  • Beneficiario: Parrocchia di Sant’Apollonia
  • Importo: € 12.200,00

Restauro dell’organo a canne realizzato da Nicomede Agati nel 1850, oggetto di interesse storico e culturale che sarà utilizzato sia per l’animazione liturgica che per la valorizzazione della musica sacra all’interno della storica chiesa pisana di Santa Apollonia.

1 | 2 - 11 risultati totali